Sei qui: Home | Agenda | Crisi e povertà in Europa. Il seminario delle Acli a Parigi
Crisi e povertà in Europa. Il seminario delle Acli a Parigi

Dall'11 al 13 novembre, il seminario internazionale promosso da Acli, Enaip e Fai (Federazioni Acli Internazionali) con il sostegno del Centro europeo per i problemi dei lavoratori (Eza) e della Commissione europea.

"Povertà e impoverimento in Europa, tra crisi economica e soggetti sociali". Se ne parla a Parigi, dall'11 al 13 novembre, nel seminario internazionale promosso da Acli, Enaip e Fai (Federazioni Acli Internazionali) con il sostegno del Centro europeo per i problemi dei lavoratori (Eza) e della Commissione europea. Un'occasione, nell'Anno europeo della lotta contro la povertà e l'esclusione sociale, per interrogare l'efficacia delle politiche pubbliche e la capacità delle reti sociali di rappresentare le istanze dei soggetti più deboli. Sulla "percezione della crisi" in Europa sarà presentata un'apposita ricerca delle Acli. Ospite d'eccezione Jacques Delors, già presidente della Commissione europea.


I lavori avranno inizio giovedì, 11 novembre, alle 15.30, presso l'Hotel Marriott Rive Gauche, in Boulevard Saint Jacques 17). Interverranno, tra gli altri: Raf Chanterie, presidente del Centro europeo per i problemi dei lavoratori (Eza); Conny Reuter, presidente della Social Platform, l'alleanza delle federazioni e delle reti europee di organizzazioni non governative attive nel settore sociale; Emilio Gabaglio, già segretario generale della Confederazione europea dei sindacati. Jacques Delors, già presidente della Commissione europea.

Venerdì 12 novembre, sessione mattutina dedicata alle "Nuove povertà e vecchie esclusioni" (Lavoro e cittadinanza alla prova della crisi). Intervengono David Natali, direttore scientifico dell'Ose (Osservatorio sociale europeo); Lidmila Nemcovà, componente del Kap (Movimento dei lavoratori cristiani della Repubblica Ceca) e del Mtce (Movimento europeo dei lavoratori cristiani); Pierre Levené, segretario generale di Secours Catholique. Sarà presentata la ricerca sulla "percezione della crisi" in Europa, realizzata dalla Fai in collaborazione col dipartimento welfare e la funzione studi delle Acli.

Nel pomeriggio, seconda sessione dedicata all'efficacia e la criticità delle politiche comunitarie. Introduce Georgios Dassis, presidente del secondo gruppo del Cese (Comitato economico e sociale europeo). A confronto esperienze italiane ed europee, con Aliette Chauveau, di Caritas Europa, e Albin Krämer, della presidenza del Kab (Movimento dei lavoratori cattolici tedeschi).

Sabato 13 novembre, la mattina, tavola rotonda conclusiva su "Lotta alla povertà e all'esclusione sociale: impegni comuni e programmi comunitari". Con Martin Hirsch, presidente della "Agence du Service Civique", il servizio civile francese; Luca Jahier, presidente del terzo gruppo del Cese; Franco Narducci, vicepresidente della Commissione affari esteri e comunitari della Camera dei Deputati; Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli e della Federazione delle Acli internazionali.

Scarica il programma del seminario