Sei qui: Home | Agenda | Famiglia e lavoro: la conciliazione degli orari
Famiglia e lavoro: la conciliazione degli orari

Al tavolo delle trattative, con il governo e le parti sociali, il Forum delle Associazioni Familiari

È stato riaperto il tavolo di contrattazione tra governo e parti sociali sulle politiche di conciliazione e orari del lavoro intorno alla bozza preparata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. (Scarica il documento).
Per la prima volta oltre ai rappresentanti del governo e delle principali parti sociali, quali sindacati e le associazioni dei datori di lavoro, ha preso parte al dibattito il Forum Associazioni Familiari, un’associazione della quale le Acli sono cofondatrici, che ha potuto così rappresentare la voce della famiglia in quanto diretta interessata e prima beneficiaria dell’allargamento dei diritti dei lavoratori. Le associazioni di promozione sociale, infatti, hanno sempre mantenuto alta l’attenzione sulla necessità di una migliore conciliazione tra le esigenze lavorative e quelle personali, poiché è innegabile che le scelte lavorative influiscono innanzitutto sulla famiglia e ne condizionano l’esistenza, lo sviluppo finanche la nascita. Ovviamente la bozza presentata dai tecnici del Ministero propone solo alcuni "impegni orientativi precontrattuali", ma la speranza comune è che esse conoscano un ampio impiego nella contrattistica prossima ventura.
Questo documento, su cui le parti sociali dovranno far pervenire proposte e osservazioni, dovrebbe essere definito ed approvato entro il 7 marzo, alla vigilia della festa della donna e proprio per questo potrebbe costituire un omaggio ad esse gradito, alla donna che lavora e che oggi divide senza sosta il suo tempo tra lavoro e famiglia.